TVMI.it

La TV di Milano e Lombardia

Note per la Shoah, il giorno della memoria celebrato con le musiche di Ennio Morricone

La Giornata della Memoria (o Giorno della Memoria) è una ricorrenza internazionale che si celebra il 27 gennaio di ogni anno per commemorare le vittime dell’Olocausto. La giornata è stata istituita il 1° novembre 2005 dalla risoluzione 60/7 dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite in occasione del sessantesimo anniversario della liberazione dei campi di concentramento nazisti e la fine dell’Olocausto, il 27 gennaio 1945 infatti le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.

Il Memoriale della Shoah di Milano è un luogo di memoria e di incontro. Si trova sotto ai binari della Stazione Centrale, e il Binario 21 è il luogo in cui a Milano ebbe inizio l’orrore della Shoah: tra il 1943 e il 1945 partirono venti convogli che deportarono ebrei, oppositori politici e altri perseguitati verso i campi di sterminio. Una condanna a morte quasi annunciata, per la sola colpa di essere nati o perché dissidenti politici: in tanti partirono, in pochissimi tornarono. Oggi il Binario 21 è diventato un museo della memoria, una testimonianza di una delle pagine più buie del Novecento, che vide nella Shoah il segno del massimo degrado. Il Memoriale è aperto al pubblico per visite guidate a pagamento. Durante l’anno sono previsti alcuni Open Days, a ingresso gratuito, come ad esempio le aperture straordinarie in occasione della Giornata della Memoria. Quest’anno, a causa dell’emergenza sanitaria, il museo è chiuso e le visite sono sospese. Per informazioni consulta il sito www.memorialeshoah.it

La sera del 27 gennaio alle ore 21.30 va in onda sulla pagina Facebook e sul canale Youtube del Conservatorio di Milano e sulla pagina facebook dell’associazione Figli della Shoah la registrazione (avvenuta il 23 gennaio dalla Sala Verdi del Conservatorio di Milano) del concerto “Note per la Shoah. Le musiche di Ennio Morricone”. Protagonista la Verdi Jazz Orchestra diretta da Pino Jodice, autore delle trascrizioni e degli arrangiamenti delle musiche del grande Maestro recentemente scomparso. La serata vede la partecipazione dell’attore e musicista Peppe Servillo e del regista Roberto Faenza e, tra le altre rappresentanze istituzionali, un saluto del Presidente di Regione Lombardia.

Lascia un commento