TVMI.it

La TV di Milano e Lombardia

Riaprono i musei, ecco il programma di Triennale Milano.

Triennale Milano riapre al pubblico martedì 2 febbraio 2021.

ltimi giorni per vedere la mostra di Claudia Andujar, le altre esposizioni aperte fino ad aprile.

 Da martedì 2 febbraio 2021 Triennale Milano riapre al pubblico, dal martedì al venerdì, dalle 11.00 alle 20.00, con il Museo del Design Italiano e le mostre Enzo Mari curated by Hans Ulrich Obrist with Francesca Giacomelli (fino al 18 aprile 2021), Claudia Andujar: La lotta Yanomami (fino al 5 febbraio 2021), realizzata in partnership con Fondation Cartier pour l’art contemporain di Parigi, e Mirabilia (fino al 4 aprile 2021), realizzata in collaborazione con la Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte.

Riapriranno al pubblico anche il Caffè Triennale (dalle ore 11.00 alle 18.00) e lo Store (dalle ore 11.00 alle 20.00).

I visitatori potranno accedere agli spazi di Triennale nel rispetto delle norme di distanziamento e di sicurezza pubblica.

Proseguono inoltre gli appuntamenti del palinsesto digitale Triennale Upside Down, con una serie di contenuti speciali e approfondimenti dedicati alle mostre, al Museo del Design Italiano e alle attività di Triennale Milano Teatro, pubblicati sul sito e i canali social dell’istituzione.

I Partner Istituzionali Eni e Lavazza e l’Institutional Media Partner Clear Channel sostengono le mostre e le attività di Triennale Milano.

Il Museo del Design Italiano e le mostre

Museo del design italiano

Il Museo del Design Italiano presenta in un allestimento permanente una selezione dei pezzi più iconici e rappresentativi del design italiano, parte dei 1.600 oggetti della Collezione di Triennale. Le opere sono organizzate in ordine cronologico e accompagnate da materiali di approfondimento su storia, poetica e contesto in cui sono state progettate.

Enzo Mari curated by Hans Ulrich Obrist with Francesca Giacomelli

Fino al 18 aprile 2021

La mostra documenta oltre 60 anni di attività di uno dei principali maestri e teorici del design italiano. Il progetto espositivo è articolato in una sezione storica e in una serie di contributi di artisti e progettisti internazionali – Adelita Husni-Bey, Tacita Dean, Dominique Gonzalez-Foerster, Mimmo Jodice, Dozie Kanu, Adrian Paci, Barbara Stauffacher Solomon, Rirkrit Tiravanija, Danh Vō e Nanda Vigo, oltre a Virgil Abloh per il progetto di merchandising – invitati a rendere omaggio a Mari attraverso installazioni site-specific e nuovi lavori appositamente commissionati. In parallelo, diciannove Piattaforme di Ricerca, ideate per la mostra in Triennale, presentano approfondimenti su altrettanti progetti dai quali emergono le tematiche centrali nella pratica e nella poetica di Mari. Completa il percorso una serie di video interviste realizzate da Hans Ulrich Obrist che testimoniano la costante tensione etica di Mari, la sua profondità teorica e la straordinaria capacità progettuale di dare forma all’essenziale.

Claudia Andujar: La lotta Yanomami

Fino al 5 febbraio 2021

La mostra Claudia Andujar: La lotta Yanomami ha inaugurato la partnership della durata di otto anni tra Triennale Milano e Fondation Cartier pour l’art contemporain. L’esposizione è la più grande retrospettiva dedicata al lavoro e all’attivismo di Claudia Andujar, che ha trascorso oltre cinquant’anni a fotografare e proteggere gli Yanomami, uno dei più grandi gruppi indigeni del Brasile oggi minacciato dai cercatori d’oro illegali e dai rischi di contagio. Frutto di molti anni di ricerca negli archivi della fotografa, l’esposizione, curata da Thyago Nogueira, Direttore del Dipartimento di fotografia contemporanea dell’Instituto Moreira Salles in Brasile, presenta l’opera di Claudia Andujar attraverso più di 300 fotografie in bianco e nero o a colori – tra cui numerosi inediti –, una installazione audiovisiva, documenti storici, nonché i disegni e un filmato realizzati dagli artisti yanomami. La mostra, oltre a riflettere i due aspetti indissolubili del percorso di Claudia Andujar – uno artistico, l’altro politico – rivela l’importante contributo che l’artista brasiliana ha dato alla fotografia e il ruolo essenziale che ha svolto, e continua a svolgere, in difesa degli Yanomami e della foresta in cui vivono.

Mirabilia. Una Wunderkammer per scoprire i mestieri d’arte milanesi

Fino al 4 aprile 2021

Triennale Milano e la Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, con questa prima mostra del ciclo Mestieri d’Arte & Design. Crafts Culture, desiderano dare visibilità e valore a una significativa selezione di maestri d’arte milanesi che ancora oggi realizzano oggetti originali, autentici e ricchi di creatività, che ispirano meraviglia e ammirazione. Una quarantina di pezzi contemporanei rappresentano i “segreti del mestiere” di altrettanti atelier artigianali e manifatture presenti nella città di Milano, prodotti in pezzi unici o in piccola serie, dal profondo significato artistico e culturale. Il dialogo è arricchito da cinque ricercati oggetti rinascimentali, sempre legati a Milano e prestati da importanti istituzioni culturali, che si pongono in relazione con la creazione contemporanea. Opere speciali e significative, dunque, che dagli opifici e dagli atelier degli artigiani emergono come manufatti pregevoli e sorprendenti; oggetti, o per meglio dire “beni”, per i quali il valore del fatto a mano evoca la centralità del talento artigiano e il dialogo con la creatività progettuale per cui Milano è giustamente celebre.

Informazioni

Orari: martedì – venerdì, ore 11.00-20.00 (ultimo ingresso ore 19.00)

Biglietti: 10 euro (intero) / 8,50 euro (ridotto)

Biglietto unico per tutte le mostre di Triennale: 15 euro

Mirabilia: ingresso libero

Maggiori informazioni sulle modalità di accesso sono disponibili sul sito: triennale.org/visita/organizza-la-tua-visita

La programmazione online: Triennale Upside Down

3 febbraio 2021, ore 18.30

1182

Alessandro Cimmino, Emanuele Piccardo e Angelo Maggi in dialogo con Lorenza Baroncelli

Sul sito e sul canale YouTube di Triennale Milano

Mercoledì 3 febbraio 2021 alle ore 18.30 Alessandro Cimmino, architetto e fotografo, Emanuele Piccardo, architetto, fotografo e critico di architettura, e Angelo Maggi, storico della fotografia, dialogheranno con Lorenza Baroncelli, direttore artistico di Triennale Milano, per presentare il libro 1182 di Cimmino e Piccardo.

Venerdì 5 febbraio 2021, ore 18.30

Tante care cose. Gli oggetti che ci hanno cambiato la vita

Chiara Alessi in dialogo con Damiano Gullì

Sul sito e sul canale YouTube di Triennale Milano

Venerdì 5 febbraio 2021 alle ore 18.30 Chiara Alessi, critica ed esperta di design, presenterà il suo nuovo libro Tante Care Cose. Gli oggetti che ci hanno cambiato la vita, edito da Longanesi, in dialogo con Damiano Gullì, Head Curator del Public Program di Triennale Milano.

17 febbraio 2021, ore 18.30

Intervista con la New Media Art

Marco Mancuso, Pier Luigi Sacco e Lorenza Baroncelli in dialogo

modera Bertram Niessen

Sul sito e sul canale YouTube di Triennale Milano

Mercoledì 17 febbraio 2021 alle ore 18.30 Marco Mancuso, critico, curatore e direttore artistico di Digicult, Pier Luigi Sacco, professore ordinario allo IULM Milano, e Lorenza Baroncelli, direttore artistico di Triennale Milano, presenteranno – moderati da Bertram Niessen, direttore scientifico Che Fare – il libro, a cura di Marco Mancuso, Intervista con la New Media Art. L’osservatorio Digicult tra arte, design e cultura digitale,edito da Mimesis Edizioni.

19 febbraio 2021, ore 18.30

Lessico metropolitano

Gianni Biondillo in dialogo con Stefano Boeri

Sul sito e sul canale YouTube di Triennale Milano

Venerdì 19 febbraio alle ore 18.30 Gianni Biondillo, architetto e scrittore, presenterà il suo nuovo libro, edito da Guanda, in dialogo con Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano.

Giovedì 25 febbraio 2021, ore 18.00

A New European Bauhaus: Spain

Live su Zoom e successivamente sul sito e sul canale YouTube di Triennale Milano

Info e registrazione su triennale.org

Dopo gli incontri con Francia, Germania, Paesi Bassi, Finlandia e Repubblica Ceca, proseguono gli appuntamenti di A New European Bauhaus con la Spagna. Triennale Milano, accogliendo il messaggio della Commissione Europea che lo scorso ottobre ha lanciato il progetto di un Nuovo Bauhaus Europeo, invita curatori, designer, studiosi e direttori di musei a ragionare sul tema indicato dalla Commissione Europea per condividere spunti, commenti, e pratiche in un momento molto delicato della storia europea e mondiale, in cui occorre ripensare strumenti, approcci, dinamiche di scambio culturale, espositivo e di creazione del valore nei processi creativi.

febbraio – marzo 2021

Media Explosion. Intorno all’umano

Live su Zoom e successivamente sul sito e sul canale YouTube di Triennale Milano e NABA

Info e registrazione su triennale.org

Triennale Milano e NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, presentano un ciclo di quattro incontri, a cura del filosofo Leonardo Caffo e di Amos Bianchi, NABA Media Design and New Technologies Area Leader. Ogni incontro prevede la lecture o l’intervista di uno degli ospiti seguite da una sessione di domande e risposte con il pubblico online con l’obiettivo di introdurre i partecipanti a letture originali e radicali delle relazioni contemporanee fra dispositivi mediali ed esseri umani da prospettive diverse, alla luce delle ricerche che i relatori coinvolti stanno svolgendo. Il ciclo si inserisce nel lavoro di comprensione delle soglie dell’umano entro lo scenario della contemporaneità in un dialogo serrato tra le prospettive di ricerca di Triennale Milano e dell’area di Media Design and New Technologies di NABA.

Mercoledì 10 febbraio 2021, ore 18.00

Joanna Zylinska, scrittrice, lecturer, artista e curatrice

Mercoledì 24 febbraio 2021, ore 18.00

Stefano Quintarelli, imprenditore seriale e già professore di sistemi informativi, servizi di rete e sicurezza

Mercoledì 10 marzo 2021, ore 18.00

Margaret Atwood, scrittrice e poetessa

Mercoledì 24 marzo 2021, ore 11.00

Lev Manovich, scrittore

Lascia un commento