Artigiano in Fiera 2022

TVMI.it

La TV di Milano e Lombardia

Pecora, bergamasca, eccellenza lombarda, pascolo al Grattacielo Pirelli

“Un evento unico nel suo genere, che ben si coniuga con la legge a sostegno del pastoralismo, voluta da tutto l’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, che contiamo di approvare entro la fine di giugno. Ancora una volta Regione Lombardia si conferma vicina a quell’agricoltura eroica che è patrimonio di tutti i lombardi e di tutti gli italiani”. Così il Consigliere Segretario dell’Ufficio di Presidenza di Palazzo Pirelli, ha lanciato la grande kermesse che si svolgerà sabato 14 e domenica 15 a Spirano (Bergamo), presentata oggi al Pirellone alla presenza di un piccolo gregge di pecore e agnellini portati a Milano dagli allevatori impegnati nella realizzazione della manifestazione.

Nel corso della conferenza stampa, il Sindaco di Spirano ha ricordato che “l’amministrazione ha sposato subito l’idea, perché ritiene fondamentale mantenere vive le tradizioni. Per questo – ha detto – abbiamo messo a disposizione la nostra bellissima struttura, il PalaSpirà, che in questi due anni di pandemia è stato anche centro vaccinale e luogo di accoglienza per i profughi provenienti dall’Ucraina”.

Questa festa, ha sottolineato Michele Corti, Presidente dell’Associazione Pastoralismo Alpino, “assume particolare rilievo perché si collega al progetto di legge sul pastoralismo che sta facendo il suo iter in Consiglio regionale. Si unisce cioè un’iniziativa partita dal basso, dalle associazioni del territorio, con l’impegno politico di chi in questi anni ha valorizzato l’importanza di un settore che offre grandi valori sociali e ambientali”.

Incentivare lo studio della cultura legata al pastoralismo, mediante bandi di concorso annuali rivolti agli studenti e tirocini formativi negli alpeggi; istituire una Consulta regionale per la tutela e la valorizzazione del mondo agropastorale; individuare una Giornata regionale appositamente dedicata; creare una banca dati delle vie di transumanza. Sono questi i punti salienti del progetto di legge per la tutela e la valorizzazione del pastoralismo, dell’alpeggio, della transumanza e per la diffusione dei relativi valori culturali, per il quale è prevista una dotazione finanziaria iniziale di 200mila euro l’anno.


Questa mattina a Palazzo Pirelli erano presenti anche alcuni pastori. “Il nostro – ha evidenziato Cristiano Colleoni, giovane pastore – è un lavoro che richiede passione, perché è un mestiere di sacrificio. Gli animali ci sono sempre, Natale, Pasqua e festivi compresi. Un impegno cui non si può venire meno, che non si ferma mai e che ti mette di fronte anche a diversi imprevisti, molto diversi fra loro, dai lupi che rappresentano un pericolo per i greggi in montagna durante l’estate, all’uso di diserbanti o fanghi nei campi di pianura in inverno che possono causare ostacoli alla transumanza”.

La prima festa della Pecora gigante bergamasca prevede un ricco cartellone di eventi: dalla sfilata di mille pecore per le strade del centro storico del paese a iniziative pensate appositamente per i bambini, come giochi e battesimo della sella sugli asinelli. Grande spazio alla gastronomia locale con degustazione di piatti a base della pregiata carne di agnellone ed ampia scelta di paste ripiene della tradizione orobica (rafioli, casonsèi, scarpinocc, foiade). Sono previste anche bancarelle con prodotti tipici, mostre, convegni, musica.

Lascia un commento